17 marzo 2014

Who Is On Next? Story

Who Is On Next? è arrivato alla sua decima edizione!  Organizzato da Altaroma in collaborazione con Vogue Italia è un vero e proprio progetto di scouting, tra i più importanti a livello internazionale, tanto da essere stato inserito nella classifica del Financial Times tra i 10 più importanti al mondo.

Talento, creatività e artigianalità sono le parole chiave ricercate da una giuria di tutto rispetto che negli anni ha visto susseguirsi i più autorevoli nomi della moda e players del mercato italiano e internazionale  Suzy Menkes, Averyl Oates, Terron Schaefer, Tiziana Cardini,  Beppe Modenese e Franca Sozzani, solo per citarne alcuni, che decretano ogni anno vincitori e vinti. Le numerose collaborazioni che si sono susseguite nel corso delle edizioni, tra cui yoox.com, Alcantara e Mercedes Benz hanno trasformato l’evento in un appuntamento che richiama l’attenzione di tutto il mondo su Roma.

 

Albino d’Amato e il duo composto da Tommaso Aquilano e Roberto Rimondi sono i primi a vincere nel 2005 e sono oggi riconosciuti e apprezzati a livello internazionale. La stessa edizione vede tra i suoi protagonisti, nella categoria accessori, il brand CORTO MOLTEDO.

Il 2006 è l’anno della vittoria degli accessori di De Couture e delle calzature di Courtney Crawford.

Nel 2007 trionfano le scarpe di Nicholas Kirkwood,  brand recentemente acquisito da LVMH, i gioielli di Gianni De Benedittis, che con il brand FuturoRemoto ha firmato creazioni esclusive per il film uscito in questi giorni “Allacciate le cinture” di Ferzan Ozpetek,  e la linea di abbigliamento di Sara Lanzi. Doppia menzione speciale per Sergio Zambon e Carta e Costura.

 

Anche Gabriele Colangelo, in questi giorni tra i 12 designer finalisti dell’ LVMH PRIZE,  inizia la sua ascesa verso il mondo della moda italiana e internazionale con la vittoria nel 2008 accompagnata a quella di Chrissie Morris e il duo BiondaCastana composto da Jennifer PortmanNatalia Barbieri.  Menzione speciale nello stesso anno per il sardo Silvio Betterelli.

 

La moda innovativa e dal twist contemporaneo premia Marco De Vincenzo nel 2009, oggi tra i protagonisti più attesi della settimana della moda milanese, mentre le contaminazioni artistiche del brand Leitmotiv di Fabio Sasso e Juan Caro si aggiudicano per il primo anno il premio yoox.com, grazie al quale vedranno le loro creazioni in vendita online in numerosi paesi. Primo posto anche per le calzature di Daniele Michetti.

 

Nel 2010 il turco Erkan Coruh conquista la giuria con l’equilibrata unione di sartorialità ed elementi religiosi. Anche le scarpe di Claudio Montias e Jerome C. Rousseau si aggiudicano la vittoria.

Ma la vera rivelazione è il brand MSGM di Massimo Giorgetti che lancia la prima linea contemporary tutta made in Italy. Inoltre, grazie anche a un’ottima strategia di comunicazione e marketing i capi MSGM sono ormai diventati dei must-have per le fashioniste di tutto il mondo.

 

Il 2011 è l’anno d’oro del concorso. Vincono Angelos Bratis con i suoi abiti sartoriali e dalle geometrie ben definite e Stella Jean, ex modella che ha creato uno stile personalissimo e subito riconoscibile grazie al perfetto mix tra stampe etniche e raffinatezza. Impossibile non ricordare poi il tocco glam e colorato delle borse della brasiliana Paula Cademartori e i vincenti sandali con tacco e tomaia intercambiabili di Alessio Spinelli (vincitore per la categoria accessori).  Anche gli altri finalisti, Au jour le Jour, To Long Nam, Co-Te e Marta Ferri riescono a ritagliarsi un loro posto nel mercato internazionale e nell’armadio degli addetti ai lavori (e non).

Marco Bologna, brand del duo creativo Niccolò Bologna e Marco Giuliano, trionfa nel 2012. Fanno il loro ingresso in scena le borse di Benedetta Bruzziches, le zeppe scultoree di Charline de Luca, le borse trasformabili di Giancarlo Petriglia e gli accessori Conspiracy di Gianluca Tamburini (vincitori di questa edizione). Ma c’è spazio per tutti, non solo per i vincitori. Ed ecco allora i riflettori puntati anche sulle linee asciutte e raffinate di San Andres Milano del messicano Andres Caballero, sulla moda essenziale e al tempo stesso sensuale della brasiliana Barbara Casasola, sulle forme sartoriali di Mario Chiarella e sulle linee pulite, quasi scultoree di Alessia Xoccato.

Nell’ultima edizione è stata premiata l’eleganza sofisticata di Julia Voitenko con la sua Esme Vie e la modernità dal gusto street di Arthur Arbesser. Menzione speciale per il brand Quattromani di Massimo Noli e Nicola Frau, e numerosi applausi per Greta Boldini di Alexander Flagella e Michela Musco, e Comeforbreakfast di Francesco Alagna e Antonio Romano che abbiamo visto durante l’ultima edizione di AltaRomaAltamoda di gennaio 2014. Menzione speciale nell’ultima edizione anche per i cappelli Super Duper Hats di Matteo Gioli e Ilaria e Veronica Cornacchini.

 

E quest’anno? Le iscrizioni al concorso sono aperte, giovani di talento di sicuro non mancano nel nostro bel paese, e a noi non resta che aspettarci uno show ad alto tasso di creatività.

 

Martina Briotti

Accademia Costume & Moda

 

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on LinkedIn0Share on Tumblr