17 giugno 2015

#TALENTSTORY ISLA FONTAINE

Equilibrio e forme si fondono dando vita a uno splendido connubio in grado di modellare composizioni focalizzate sulla struttura, sull’armonia e sulla tensione dialettica degli opposti. Nulla di più sembra essere il segreto di Isla Fontaine, designer veneziana di una linea di gioielli omonima dalla linea minimale, pura ed essenziale.

isla fontaine

 Dopo la laurea in scienze della comunicazione, l’artista si specializza in storia dell’arte contemporanea, coprendo per molti anni il ruolo di curatrice e critica di gallerie e riviste del settore. Il 2012 è l’anno fortuito per la messa a punto della propria visione estetica, dopo lo studio alla Jewellery Business al Central Saint Martins College of Art and Design, Isla realizza la sua prima linea di gioielli. L’architettura, il design, la fotografia, la musica e la moda rappresentano il fulcro, il cuore della sua ispirazione. Da sempre grande osservatrice, è la madre a trasmetterle da bambina la passione per i metalli e le pietre preziose. Oggi la designer lavora prevalentemente con l’argento (nella maggior parte dei casi placcato oro 23k), duttile e al contempo prezioso.

“Amante” è il nome della nuova collezione spring/summer 2015, metafora senza sottotitoli della sua ormai appurata passione per la Spagna, come denota lo pseudonimo Isla. La collezione è un insieme di suggestioni provenienti dai diversi viaggi vissuti dalla designer, tuttavia Isla non rinuncia in nessun caso al tratto minimalista che la contraddistingue come amante della pulizia e dell’essenzialità. Vengono ripetutamente accostate, su forme prevalentemente geometriche, le tonalità oro e verde acqua in un mix di sfumature piacevoli all’occhio. E ancora una volta Isla Fontaine, forte del suo background artistico, si dimostra in grado di dare vita a gioielli contemporanei, equilibrati, senza tempo.

 

Giulietta Riva IED, Istituto Europeo di Design

 

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on LinkedIn0Share on Tumblr