13 giugno 2013

Stella Jean debutta con la prima collezione Homme

 

Stella Jean, giovane stilista di origine italo-haitiana, già protagonista delle passerelle capitoline, debutta con la sua prima collezione maschile STELLA JEAN HOMME  in occasione della prossima edizione di Pitti Uomo con una sfilata che si terrà a Firenze il prossimo 20 giugno 2013.

 

Una sua creazione -declinata al maschile- l’abbiamo vista nel bellissimo video “Tensione evolutiva” di Jovanotti. L’esperimento è proseguito con la presentazione di tre look da uomo durante AltaRomAltaModa di gennaio 2013. Ora, Stella Jean lancia la sua prima vera collezione maschile che segna una tappa importante nel percorso creativo della designer. La cifra stilistica che caratterizza tutta la linea è quella del “moto a luogo”: i tratti distintivi delle popolazioni lontane e delle tradizioni occidentali confluiscono in un unico percorso per una conoscenza e un reciproco scambio di suggestioni e identità.

“Sono onorata di prendere parte a una manifestazione così importante come Pitti Italics – afferma Stella Jean. È una grandissima chance, che comporta al contempo una grande responsabilità, quella di poter veicolare un messaggio attraverso la moda in un contesto di così largo rilievo nazionale ed internazionale”.

E proprio nell’intento di evidenziare ancora una volta l’importanza e la ricchezza della produzione culturale e artigianale dei singoli popoli, Stella ha scelto di realizzare una parte delle sue creazioni impiegando tessuti realizzati artigianalmente in Burkina Faso. I gruppi di tessitrici locali, organizzati in cooperative e in aziende individuali, sono  coordinati da un hub centrale, gestito dal programma di moda etica Ethical Fashion Initiative di ITC, agenzia dell’ONU e dell’OMC. La Ethical Fashion Initiative vuole favorire la realizzazione di prodotti artigianali di lusso, creati attraverso un processo che sia eticamente sostenibile al 100%, mediante il coinvolgimento diretto delle comunità svantaggiate dell’Africa orientale e occidentale e di Haiti.

La moda si scopre come lasciapassare per nuovi territori: cassa di risonanza sociologica, traduttore universale e immediato per immagini di un viaggio che vuole identificare nuovi spunti d’incontro.

 

 

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on LinkedIn0Share on Tumblr