19 dicembre 2014

#Silovoglio | la camicia

  Protagonista in passerella e in strada, la camicia è uno dei capi basici essenziali nell’armadio di ogni donna, che può assumere di volta in volta carattere diverso a seconda degli accessori abbinati. Rubata da quasi un secolo al guardaroba maschile è entrata, ormai a pieno titolo, nella la top ten dei must have femminili, sdoganando l’accezione di capo unicamente da lavoro e diventando un vero e proprio passepartout non soggetto a mode, ma che comunica libertà, indipendenza, forza e purezza.

 

camicia

Coco Chanel fu la prima fra tutti a proporre uno stile maschile declinato al femminile, indossando per le sue uscite camicia bianca con pantaloni ampi e cardigan.

Le dive degli anni Quaranta e Cinquanta, poi, l’hanno elevata a vero e proprio mito: Marlene Dietrich con il suo smoking da sera, Katherine Hepburn nel film “L’ Incantesimo”, Lauren Bacall in “Key Largo” ed infine Audrey Hepburn, in giro per Roma in Vespa per “Vacanze Romane”, con le maniche della camicia arrotolate, fino alla versione classica per Grace Kelly in “La finestra sul cortile”.

Nel 1975 Robert Mapplethorpe ha ritratto una giovane Patti Smith per la copertina del suo album Horses, trasformandola subito in simbolo androgino di un femminismo crescente. L’album è stato un successo e la camicia bianca maschile è diventata quasi un’ossessione per tutti gli anni ‘70.

 

camicia

E ancora, sexy per Kim Basinger in “Nove settimane e ½”, annodata in vita per Frances Housemann, la Baby di “Dirty Dancing”, oversize addosso a Julia Roberts in “Pretty Woman” oppure androgina ma comunque superstylish per Uma Thurman in “Pulp Fiction”, la camicia bianca ha caratterizzato alcuni tra i più iconici look sul grande schermo.

Come non citare infine Gianfranco Ferrè, vero e proprio re della camicia, che l’ha trasformata in uno strumento di seduzione femminile, grazie a tagli e fogge sempre diverse: ampie, modellate o stretch e aggiungendovi particolari da opera d’arte.

 

camicia

Quest’anno l’abbiamo vista in passerella abbinata a gonne a ruota che strizzano la vita in un perfetto look ladylike, sofisticatissima sotto completi tuxedo oppure over, dall’allure decisamente più urban. Ma è nello street style che troviamo le ispirazioni migliori. E la strada la vuole abbinata a jeans boyfriend strappati, gonne a tubo o pantaloni skynny e decolletes, pantaloni palazzo coloratissimi o con gonne a pieghe dal sapore “back to school”, sempre con il colletto rigorosamente abbottonato fino all’ultimo bottone.

Non lasciatevi ingannare però, la camicia è un capo tanto versatile quanto insidioso, e basta un minimo errore per far crollare l’intero outfit. Scegliete quindi il taglio dritto e accertatevi che sia giusta di spalle e che abbia il colletto maschile.  Se la indossate dentro i pantaloni, fate bene attenzione che non siano presenti rigonfiamenti o pieghettature sotto la stoffa e preferite sempre il cotone o la seta ad ogni altro materiale, la buona fattura infatti è essenziale.

 

Martina Briotti

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on LinkedIn0Share on Tumblr