5 novembre 2014

Outdoor Urban Art Festival | Roma

Opere post moderne, decisamente “fuori dalle righe”, come suggerisce lo stesso titolo “Moving Forward”: così l’Outdoor Urban Art Festival torna a Roma con una nuova edizione tutta da vivere e scoprire.

Una manifestazione, giunta ormai alla quinta edizione, che invita artisti provenienti da tutto il mondo a lasciare una propria traccia di sé, fornendo una lettura diversa dello spazio pubblico. Per la prima volta, la Street Art abbandona le strade dei quartieri periferici e dà nuova luce agli spazi della vecchia Dogana di San Lorenzo.

15 creativi provenienti da Italia, Francia, Grecia, Giappone, Sud Africa e Norvegia che, fino al 22 novembre avranno l’arduo compito di rivalorizzare una zona ormai dismessa da troppo tempo, anticipandone la riconversione.

Il padiglione accoglie talenti molto diversi tra loro: dal gesto marcato di Jbrock al richiamo della cultura pop degli anni ‘80 per gli eroi contemporanei di Laurina Paperina, l’ironia dell’americano Buft Montser, la geometria dei greci Blaqk, la raffinatezza estetica della sudafricana Faith 47, la sensualità pop dal Giappone di Lady Aiko, gli iconici luoghi del norvegese Dot dot dot, l’originalità di Thomas Canto, l’incontro e confronto di Brus, Ike e Hoek, la ricercatezza di Tnec e Jack fox fino all’invasione dei characters di Galo e l’installazione materica di Davide Dormino.

L’evento, a cura di Antonella Di Lullo e realizzato in collaborazione con le Ambasciate e gli Istituti di cultura stranieri, vivrà anche sul web: infatti il Google Cultural Institute organizzerà dei tour virtuali sulla piattaforma Street Art Rome.

Un luogo in cui i limiti spaziali non devono intimorire, ma creare un gioco di complicità e sovrapposizioni in cui l’arte possa essere celebrata nelle sue autentiche emozioni: “un percorso emotivo che è lettura dello stesso tempo presente, perché saper leggere il contemporaneo è premessa fondamentale per scriverlo”.

 

Monica Casola

 

 

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on LinkedIn0Share on Tumblr