22 gennaio 2015

Milano Moda Uomo

Si è chiusa la settimana della moda dedicata alle collezioni menswear per il prossimo autunno inverno e, anche stavolta, la città meneghina ha visto protagonisti alcuni giovani designer della scuderia di “Who Is On Next?” Andiamo, dunque, a vedere chi è sceso in pedana per presentare le proprie creazioni.

 

Sabato 17 gennaio, è andata in scena la sfilata di Andrea Pompilio che ha portato in passerella una fall winter 2015-16 dall’approccio minimale. I tagli sono essenziali, i volumi over, le cinture a vita alta. Contaminazioni dell’universo sportswear si fondono con la classicità del guardaroba maschile e della tradizione sartoriale italiana. Le giacche a tre bottoni si abbinano a pantaloni palazzo appena svasati sul fondo, le felpe e le camicie sono decorate da stemmi: il tema dell’aviazione, infatti, permea e domina la collezione. Giochi grafici e sperimentalismo dei materiali, inoltre, completano la collezione in cui sottolineature fluo, giallo acido o rosa acceso, spiccano e accendono il fondo cammello, grigio o blu navy, creando un contrasto cromatico vivace.

 

“Una piccola rivoluzione”, invece, è avvenuta in casa MSGM. Ed è stato proprio il direttore creativo del brand, Massimo Giorgetti, a definire così la nuova collezione AI 2016 presentata a Milano lunedì 19 gennaio. Le iconiche stampe, che avevano fatto la fortuna del marchio, stavolta, sono state messe da parte per privilegiare motivi grafici più discreti e una palette cromatica soft: nero, blu, grigio e cammello dominano la scena. L’attenzione, dunque, si è focalizzata sulla lavorazione dei tessuti. I completi sartoriali sono realizzati in felpa, i lunghi blazer gessati si arricchiscono di spille o pochette da mettere nel taschino, i blouson sono in velluto. Tra cappotti cocoon, pellicce voluminose, jeans strappati e pantaloni di pelle dall’allure rock, le creazioni sono davvero particolari. L’ispirazione arriva dal video anni Novanta dei Beastie Boys “Intergalactic”, con riferimento allo spazio e alle silhouette oversize di quegli anni.

 

Infine, è l’uomo raffinato ed eclettico di Christian Pellizzari a chiudere con una sfilata proprio nell’ultima giornata di fashion week milanese. Le creazioni pensate per la prossima stagione fredda dallo stilista sono molto versatili e si adattano a qualsiasi tipo di occasione. I toni sono quelli scuri del nero, del grigio e del blu. Le giacche sono destrutturate e impreziosite da ricami e applicazioni ton sur ton, i capi sartoriali sono rivisitati in chiave moderna con volumi dal sapore street e i maglioni, in cui la lana si intreccia al lamé per un effetto luminoso, hanno nuove forme e lunghezze. A completare la collezione, grandi e avvolgenti sciarpe al collo e ai piedi comode pantofole friulane realizzate con tessuti preziosi.

A domani con l’intervista a Stella Jean che ci presenta la sua collezione!

 

Mara Franzese

Ph credits Camera Nazionale della Moda Italiana

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on LinkedIn0Share on Tumblr