6 febbraio 2017

Miahatami Fashion show – Altaroma gennaio 2017

Vincitrice del secondo premio nella categoria prêt-a-porter di “Who Is On Next? 2016”,  Narguess Hatami ha presentato la sua collezione FW 2017-2018 a Roma. Percorrendo un viaggio attraverso le tradizioni e le particolarità dei nomadi del deserto, ha dato vita ad un’oasi dove la ricca cultura persiana, legata alle sue origini, incontra il mondo occidentale.

 

Miahatami

La designer, grazie ad un meticoloso lavoro di ricerca, trasferisce ogni colore, ogni forma e ogni dettaglio del suo mondo sui capi della collezione. Osservare le texture e l’attenzione sartoriale con cui sono concepiti è come assistere ad un tessitore persiano che realizza filo per filo uno dei suoi preziosi tappeti. Ogni elemento diventa un’esperienza extrasensoriale che trascina tra le dune del deserto. Le frange sottili che si muovono al vento e scivolano tra le dita come la sabbia. I colori decisi come l’aria calda che si respira. Dominano le tinte terrose come rosso, bordeaux, cammello, giallo con un tocco di blu e per la prima volta viene accostata a questi la scelta del nero, in rimando alle cappe dei chupan, pastori ghashghai. La particolare colorazione a mosaico di alcuni capi, ovvero la sovrapposizione di più stampe, conferisce l’effetto di tridimensionalità di una volta bizantina.

Miahatami

Il risultato è un’eleganza nuova e armoniosa: il folk e la tradizione si legano ad una femminilità romantica, attuale ed eclettica. I volumi, infatti, sono molto femminili: si alternano a mini abiti, pantaloni che sembrano gonne, abiti più lunghi, ampie gonne e fra questi si inseriscono elementi più occidentali come camicie e felpe, che rendono il tutto più fresco e cosmopolita.

L’attenzione per i dettagli si evince anche dalle calzature in pelle, nappa e canvas con dettagli ricamati a filo e con la particolare chiusura con nastro gros-grain in tinta o colorato jaquard.

L’heritage offerto dall’antica, preziosa e raffinata cultura persiana unito al DNA moderno e multiculturale della designer hanno permesso a Narguess Hatami di definire l’anima delle sue collezioni e di creare uno stile originale ed esclusivo. “Un albero senza radici è solo un pezzo di legno” sembra essere il mantra della designer: la creatività senza fonti da cui attingere, senza cultura, senza tradizioni rimane fine a sé stessa.

 

Claudia Emilio, IED Istituto Europeo di Design 

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on LinkedIn0Share on Tumblr