6 maggio 2015

MATISSE, ARABESQUE

“L’arte moderna è un’ arte d’invenzione, parte come slancio del cuore. Per la stessa essenza, dunque, é più vicina alle arti arcaiche e primitive che all’arte del rinascimento”. Questa citazione di Henri Matisse apre “Arabesque”, la mostra allestita presso le Scuderie del Quirinale di Roma, interamente dedicata alla passione dell’artista per l’Oriente.

matisse

Grazie alle sue opere, Matisse, riesce a trasportarci in quelle atmosfere orientali che tanto lo hanno ispirato. Sono presenti alla mostra, infatti, oltre ai suoi dipinti e ai disegni anche maschere africane, pregiati tessuti provenienti dell’est, preziose ceramiche di fattura araba. Queste le principali fonti di ispirazione di Matisse, artista che nei suoi quadri cattura attimi di quotidianità, momenti di vita di donne e uomini provenienti da terre diverse, esaltate e celebrate attraverso lo straordinario uso del colore.

matisse

Matisse, inoltre, non si limitò solamente a realizzare capolavori pittorici, ma fu anche un abile costumista e scenografo. Nel 1919, infatti, venne invitato da Diaghilev e Stravinsky a creare per il corpo di ballo dell’opera teatrale “Le chant du russignol” i costumi, anche questi esposti in una delle aree della mostra. “Arabesque” è dunque un viaggio tra sensazioni, sapori e colori di posti magici in cui ci si sente immediatamente trasportati ammirando le opere.

Sarà possibile visitare la mostra fino al 13 maggio.

 

Fabiola Graziosi, IED Istituto Europeo di Design 

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Pin on Pinterest0Share on Google+1Share on LinkedIn0Share on Tumblr