30 marzo 2015

Massimo Giorgetti

Era il 2010. Lui con le sue stampe irriverenti e la sua estetica pop si faceva conoscere al mondo della moda grazie al concorso di scouting per talenti emergenti, Who Is On Next?, realizzato da Altaroma in collaborazione con Vogue Italia. E da lì non si è più fermato.

Massimo Giorgetti, classe ’77, ha conquistato tutti con il suo marchio MSGM, lanciato nel 2009 con il supporto del Gruppo Paoloni. In soli quattro anni ha portato il brand a toccare quota 35 milioni di euro di fatturato e in pochissimo ha raggiunto il successo internazionale. Oggi lo stilista imprenditore riminese è pronto a lanciarsi in una nuova entusiasmante avventura tra le fila della griffe fiorentina Emilio Pucci. Giovane, ma dall’indiscussa creatività il designer è stato scelto per prendere le redini del suo predecessore, Peter Dundas che, dopo 7 anni in Pucci, è tornato a guidare la Maison Cavalli. Giorgetti, dunque, sarà alla direzione creativa del brand di proprietà del gruppo del lusso LVMH dal 1 aprile e debutterà in passerella a settembre. La sua inconfondibile cifra stilistica, fatta di stampe artistiche e colori vivaci sembra già sposarsi perfettamente con il DNA della maison che, da sempre, attraverso i suoi iconici motivi parla di heritage e tradizione. Ma, naturalmente, lo stilista pronto a scrivere un nuovo capitolo della storia di Pucci, non è intenzionato a lasciare le sue radici. Continuerà, infatti, a disegnare anche per il suo MSGM, dividendosi tra Firenze e Milano. Non resta, dunque, che augurargli il nostro in bocca al lupo. Ad maiora!

 

Mara Franzese

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on LinkedIn0Share on Tumblr