6 novembre 2014

Le creazioni di Jamal Taslaq sfilano al Palazzo di Vetro dell’ONU

L’incontro di culture lontane, la fusione tra Oriente e Occidente, lo stile e il senso estetico di creazioni realizzate in Italia e arricchite dai ricami della tradizione palestinese. Questa è la dottrina di Jamal Taslaq che il 10 novembre sfilerà nel Quartiere Generale delle Nazioni Unite a New York in occasione dell’Anno Internazionale di solidarietà con il Popolo Palestinese.

Il designer, ospite fisso del calendario di Altaroma, originario della Palestina, porterà in passerella le creazioni Autunno Inverno 2014-2015 ispirate alla sua terra d’origine.

Dopo il successo della sua ultima collezione, dove moda e musica si univano in un linguaggio universale, Taslaq renderà omaggio alla sua terra, fulcro delle tre religioni monoteiste, ricca di fascino e tradizioni millenarie, sfilando nella prestigiosa sala ECOSOC, un luogo simbolico dove s’incontrano e dialogano tutte le culture del pianeta e dove si tengono i più importanti incontri istituzionali tra gli Stati.

La combinazione di tailleurs, cocktail dress e abiti da sera esprimeranno la personalità del couturier che fa della sartorialità una vera e propria arte.

La seta, lo chiffon, il georgette ed il crepe sono i tessuti della collezione, per un totale di circa trenta abiti che hanno come colori predominanti il bianco, l’avorio, il rosso, il verde e il nero.

Per la prima volta nella storia, l’alta moda “Made in Italy” farà il suo ingresso al Palazzo di Vetro.

 

Antonia Primerano

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on LinkedIn0Share on Tumblr