10 maggio 2013

Il segreto dell’armadio Milan Closets: di Pietro Baroni

L’anta di un armadio ha tanti valori simbolici, è una porta verso un universo intimo, separa e nasconde le cose dal resto del mondo, dallo sguardo degli altri, custodisce i nostri segreti, gli oggetti che rappresentano insieme noi stessi e la nostra vita, fatta di ricordi e di desideri. E, come una porta, una volta aperta, invita gli altri ad entrare, così aprire il proprio armadio è scoprire una parte di se stessi ed invitare gli altri ad entrare nella propria vita.

Cosa che hanno fatto quasi cento milanesi mettendo a disposizione se stessi ed il loro armadio al fotografo Pietro Baroni, il quale ha costruito un percorso che diventa studio sociale in cui sono rappresentati ritratti di uomini e di donne di tutte le età e professioni, status sociale e intellettuale.

Il progetto, premiato con una Menzione d’Onore nella categoria Lifestyle agli International Photography Awards 2012, è diventato la mostra “Milan Closets”, in programma dal 14 al 22 maggio presso lo Spazio Espositivo PwC Milano, in via Monte Rosa 91.

In questa selezione di un progetto più ampio ed in continuo movimento sarà possibile riflettere sul tema del rapporto tra persone ed oggetti, tra immagine di sé e immagine sociale, ma soprattutto sul rapporto di Milano con i suoi cittadini. La capitale simbolica del glamour e del Made in Italy, ovvero del luccicante mondo della Moda, fatto di sorprese e straordinario, nel percorso di Baroni diventa la sede di segreti, di sogni, di passioni nascoste e per questo sorprendenti,  perché custoditi come oggetti intimi e magici da persone comuni che potremmo essere noi.

Se non riuscirete a visitarla a Milano, “Milan Closets” sarà presente anche al Pesaro Foto Festival (25-26 maggio 2013) c/o lo Spazio Canon.

 

http://www.pietrobaroni.com/index.php/project/milan-closets/

 

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on LinkedIn0Share on Tumblr