7 novembre 2014

Henri Cartier-Bresson in mostra al Museo dell’Ara Pacis

A dieci anni esatti dalla sua morte, al Museo dell’Ara Pacis di Roma, sarà presentata – fino al 25 gennaio 2015 – la mostra retrospettiva di Henri Cartier-Bresson. Curata dallo storico della fotografia Clément Chéroux, è stata realizzata al Centre Pompidou di Parigi in collaborazione con la Fondazione Henri Cartier-Bresson.

 

bresson

 

L’intera vita professionale del fotografo è esposta attraverso più di 500 opere tra fotografie, disegni, documenti, film e dipinti. La mostra è una vera e propria ricostruzione cronologica per dimostrare che non c’è stato solo un Bresson ma diversi: partendo dai suoi primi scatti negli anni Trenta e dall’affinità con i surrealisti, arrivando al suo impegno politico e finendo poi nella creazione dell’agenzia fotografica Magnum Photos nel 1947.

Pioniere del foto-giornalismo è stato definito “l’occhio del secolo”. Non solo testimone della nostra storia con tutti i suoi orrori, stupori e stravolgimenti quotidiani, ma anche uno dei più grandi fotografi del ventesimo secolo.

 

 

Fotografare è riconoscere nello stesso istante e in una frazione di secondo un evento e il rigoroso assetto delle forme percepite con lo sguardo che esprimono e significano tale evento. È porre sulla stessa linea di mira la mente, gli occhi e il cuore. È un modo di vivere.”

 

Jennifer Toppi

 

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on LinkedIn0Share on Tumblr