26 gennaio 2014

Hans Feurer – Fashion without a label

Mai come in questi giorni nella Capitale si respira un’aria elettrica, frizzante, di grandi novità.

foto 1

É da poco tramontato il sole quando nella piazza San Luigi dei Francesi, a pochi passi dall’omonima chiesa che ospita i capolavori di un certo Caravaggio, il silenzio e la calma vengono interrotti dal brusio di centinaia di persone. Persone venute a rendere omaggio a uno dei fotografi di moda più importanti degli ultimi 30 anni: Hans Feurer.

hf_3

Celebre per il netto rifiuto di luci artificiali e, soprattutto, del fotoritocco, Feurer ha saputo anticipare nella sua immagine di donna la fierezza e l’audacia tipica dei nostri tempi.

Entrando nella Pinacoteca del Tesoriere, la location scelta per la mostra, si viene così avvolti da un’atmosfera a lume di candela. Un’ambiente sontuoso che appare in netto contrasto con la personalità del fotografo.hf_2

“Sono molto contento ed é una sorpresa avere tanta gente. Amo Roma, é magica” afferma il fotografo svizzero con una spontaneità tutta italiana.

A sorpresa un ospite d’eccezione ha reso poi ancor più suggestivo l’evento: Kenzo Takada. “Di Hans apprezzo molto la fantasia, il saper guardare oltre e l’innata capacità di utilizzare la luce come fa un pittore impressionista nei suoi quadri “.

hf_1

Altaroma quest’anno ha voluto stupire tutti facendosi testimone di un evento unico ed emozionante: l’ incontro tanto atteso tra due amici di vecchia data.

Giulio Piano del Balzo

Accademia Costume & Moda

 

 

 

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on LinkedIn0Share on Tumblr