10 marzo 2014

La fotografia di David Bailey in mostra a Londra

“Curiosity is everything. If you don’t have curiosity, you don’t have anything. That’s the thing that keeps you going – you’re curious about what’s around the corner. And if there’s no around the corner, then you’ve lost it”

 

bailey3David Bailey

 

Bailey’s Stardust  è il titolo della retrospettiva più completa mai realizzata fino ad oggi per celebrare il genio del fotografo David Bailey. Fiore all’occhiello della National Portarit Gallery di Londra, almeno per questa stagione, la mostra ha aperto i battenti il 6 Febbraio. Dietro l’obiettivo dell’instancabile mito della Swinging London, attori, scrittori, artisti, musicisti, politici, modelle e i volti di gente meno nota, scovata negli itinerari dei suoi lunghi viaggi.

Baileys-Stardust2

Cinquant’anni di carriera raccontati attraverso più di 250 scatti, alcuni mai esposti prima, tutti selezionati personalmente dal grande artista. Accanto alla serie Bailey’s Democracy (quella in cui il fotografo chiedeva ai visitatori del suo studio di posare nudi davanti all’obiettivo) e alla Box of Pin-Ups (che raccoglie le immagini delle icone glam degli anni ‘60), gli scatti di reportage catturati in giro per il mondo che testimoniano la carestia in Africa, le popolazioni indigene australiane fino al più recente viaggio a Naga Hills, in India. Un accostamento apparentemente forzato, ma fortemente voluto da Bailey, per miscelare dolce e amaro, stimolare i visitatori alla riflessione e far percepire quel sapore agrodolce della vita.

La mostra, in programmazione fino al 1 giugno 2014, è sponsorizzata da Hugo Boss ed accompagnata dall’omonimo libro Bailey’s Stardust.

Di seguito un’anteprima della mostra in un video realizzato dalla fashion blogger Susie Bubble

 

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on LinkedIn0Share on Tumblr