13 maggio 2014

Coffee break con MARCOBOLOGNA

Maxi stampe floreali e colori accesi, ispirazione seventy e streetstyle s’incontrano nella collezione primaverile del brand 100% italiano, Marcobologna. Il risultato? Sette capi totalmente realizzati in felpa che si declinano in t-shirt, abito corto, pull e shorts per una capsule collection capace di infondere quella positività propria del marchio fondato, nel 2011, da Marco Giugliano e Nicolò Bologna. I due, già vincitori del concorso Who Is On Next? nel 2012, sono tra i giovani stilisti più talentuosi della nuova couture. E noi, abbiamo chiesto loro di raccontarci qualcosa in più su questa capsule dall’animo street pensata per la primavera estate 2014. E non solo.

MARCOBOLOGNA

 

Per la primavera estate 2014, oltre alla main collection, avete lanciato anche sette capi all’insegna dello street style. Com’è nata l’idea?

L’idea è nata dal desiderio di voler dire la nostra sullo streetstyle, un territorio che non avevamo mai esplorato. Ci siamo chiesti come ci sarebbe piaciuto che fosse un capo Marcobologna in chiave streetwear e abbiamo lavorato affinché questi capi fossero in grado di avvicinarci anche a un pubblico giovanissimo.

Stampe multicolor, capi in felpa, mood anni ’70. Un mix and match de

lle tendenze moda di questo 2014. Raccontateci la vostra capsule collection.

La collezione spring 14 è ispirata allo spirito libero e pacifista degli anni ’70. Assoluta libertà di mix nelle stampe e nei colori, diverse fantasie di fiori che si mixano insieme nello stesso capo con motivi optical. Da qui abbiamo deciso di stampare, su un fondo di cotone melange, dei fiori con diverse grandezze e colori, e poi ricamarli con dei cristalli coloratissimi. Il risultato è una piccola capsule di pezzi daily grintosi, colorati e super luccicanti!

Anche applicazioni bijoux nei vostri capi, dunque. Tra l’altro voi siete partiti proprio dai gioielli prima di approdare al ready to wear. Che ruolo hanno gli accessori e i gioielli rispetto agli abiti in un outfit?

Per noi impreziosire un outfit è fondamentale, che si tratti di un gioiello o di un ricamo studiato ad hoc. Gioielli, abiti e ricami per noi hanno la stessa funzione, tutti mirano a esaltare la bellezza di chi li indossa.

MARCOBOLOGNA

Se poteste scegliere, chi vorreste che fosse fotografata con i vostri capi in una foto di street style?

Proprio ieri Belen ha indossato dei nostri capi e le stavano molto bene. Possiamo dire che in Italia rappresenta il tipo di donna che incarna la nostra filosofia. E’ una donna sexy, sicura di sé e con quell’autoironia che non guasta mai.

Da quando nel 2012 avete vinto il concorso per nuovi talenti Who Is On Next? cosa è cambiato?

E’ stato un riconoscimento molto importante per il nostro percorso. Innanzitutto, abbiamo acquisito una maggiore consapevolezza nello svolgere questo lavoro. Ha indubbiamente contribuito a far conoscere molto di più il nostro brand e, di conseguenza, è stata una piattaforma di lancio anche per le vendite e la stampa nazionale e internazionale.

MARCOBOLOGNA

 

C’è un designer emergente che apprezzate particolarmente?

Siamo molto contenti del successo che in questo periodo stanno avendo tanti giovani talenti i

taliani che hanno iniziato il loro percorso più o meno nei nostri anni. Di ognuno apprezziamo qualcosa, dal lato sexy e sfrontato di Fausto Puglisi, allo spirito giovane e coloratissimo di MSGM, dagli accostamenti di Stella Jean al rigore di Barbara Casasola. Sono tutti giovani come noi che hanno avuto il coraggio di rischiare in un momento molto difficile, ma tutti ne sono usciti a testa alta grazie al loro nuovo approccio alla moda e alla loro personalissima visione delle cose.

Descriveteci Marcobologna con tre aggettivi.

Pop, Sparkling, Bold

Mara Franzese

Accademia Costume & Moda

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on LinkedIn0Share on Tumblr