15 ottobre 2013

Arte programmata e cinetica italiana, una mostra al MACBA di Buenos Aires

Ha inaugurato il 9 ottobre al MACBA – Museo de Arte Contemporáneo de Buenos Aires – la mostra “Percezione e Illusione: Arte Programmata e cinetica italiana”, la mostra è curata da Giovanni Granzotto e Micol Di Veroli e organizzata da Glocal Project Consulting, in collaborazione con Altaroma e con il patrocinio del Ministero Affari Esteri, dell’Ambasciata Italiana a Buenos Aires, dell’Istituto di Cultura Italiano di Buenos Aires e della Camera di Commercio Italo Argentina.

Il progetto prevede l’esposizione di oltre quaranta opere di arte italiana, caratterizzate dal movimento “virtuale” o “reale”, dall’uso della luce e da inedite configurazioni spaziali prodotte negli anni Sessanta e Settanta da autori chiave di questo periodo.

A celebrare la mostra  un evento creato in collaborazione con Altaroma che mostra i reciproci rapporti tra arte e moda attraverso una selezione di abiti della Maison Sarli, che vogliono sottolineare il legame con l’ arte percettiva e l’ottica cinetica. Una selezione di capi optical black and white saranno un originale contributo a questo percorso espositivo di opere  che vanno ben oltre il concetto di dinamismo, ma che sono in grado, attraverso fenomeni sensoriali, di rivalutare il ruolo  del fruitore e del suo coinvolgimento psicologico.

 

Courtesy Maison Sarli

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on LinkedIn0Share on Tumblr