13 settembre 2016

A.I. Grand Tour – Altaroma luglio 2016

La bellezza ci aiuterà a guardare oltre. E così scopriremo noi stessi.

Il presupposto di questa edizione di Artisanal Intelligence si fonda sulla forza del viaggio e sull’immortalità dell’impronta lasciata dal passaggio in Italia nell’identità creativa di un artista.

altaroma

A duecento anni dalla pubblicazione di “Viaggio in Italia”, A.I. GRAND TOUR rende omaggio all’opera di Johann Wolfgang von Goethe e alla forza evocativa dei viaggi di formazione intrapresi dagli artisti romantici, la cui meta finale era inevitabilmente Roma. Qualcuno – come lo scultore H.C. Andersen – non è mai ripartito, mentre per gli altri il ricordo di Roma è rimasto indelebile.

Il tema romantico della recherche e della costruzione dell’identità attraverso l’arte antica è ancora ricorrente fra gli artisti contemporanei, e A.I. GRAND TOUR propone le opere di designer viaggiatori che, nella memoria artistica della città eterna hanno trovato la loro fonte d’ispirazione, e nei segreti della tradizione artigianale, il loro metodo.

altaroma

In mostra l’installazione di Ophelia Finke “I’ve toyed with being a filmmaker, a stockbroker, even an explorer, e le opere degli ultimi artigiani che lavorano con la tecnica del micromosaico, eletti a custodi dell’heritage di una cultura che ha radici antiche.

Infine l’omaggio al cinema, con i costumi realizzati da Fernanda Gattinoni per Ingrid Bergman in “Europa 51”, abiti che si fanno testimoni di un rapporto speciale, quello tra Roma e Holliwood.

 

Claudia Marabita, IED Istituto Europeo di Design 

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on LinkedIn0Share on Tumblr